STORIA DELLA VILLA

VILLA

La famiglia Bertaiola, nativa del borgo, acquista la proprietà negli anni ’70. Giuseppe Bertaiola, detto ‘’Beppi’’, trasforma quella che era una rimessa in una villa. Inizialmente destinata solo ad un uso famigliare, la villa si presenta fin da subito un luogo dove famiglie e amici si incontrano e trascorrono le giornate insieme. Il grande giardino e le numerose stanze assistono al trascorrersi degli anni, delle generazioni e agli avvenimenti del borgo.

APERTURA AGLI OSPITI

B&B

Nell’anno 2016 che la famiglia Bertaiola decide di aprire definitivamente le porte della villa di famiglia al pubblico attraverso la creazione di alloggi turistici dove ospiti provenienti da tutto il mondo possono soggiornare e vivere una esperienza unica.

et, si quid cessare potes, requiesce sub umbra. Huc ipsi potum venient per prata iuuenci; hic viridis tenera praetexit arudine ripas Mincius, eque sacra resonant examina quercu

 

se puoi fermarti, riposa all'ombra. Qui verranno per i prati ad abbeverarsi i giovenchi, qui il Mincio costeggia di tenera canna le verdi rive, e dalla quercia sacra risuonano gli sciami ( Virgilio-Bucoliche, egloga VII)